0521 628331 - 366 5628582

Via Matteotti, 78 - 43015 Noceto (PR)

0521 628331 - 366 5628582

Home » Diagnostica per immagini » Radiologia dentale

IL SERVIZIO DI RADIOLOGIA DENTALE

La radiografia più comune è l’ortopantomografia, detta più comunemente panoramica dentale, un esame radiologico che permette di ottenere un’immagine dei denti, delle arcate dentarie e delle ossa mascellari e mandibolari. Osservando tale immagine il dentista è in grado di valutare l’allineamento delle arcate e di individuare eventuali carie sfuggite all’esame visivo, granulomi, cisti, fratture radicolari, riassorbimenti ossei, denti inclusi ecc.
La panoramica dentale può essere quindi considerata un esame di primo livello, utile per ottenere un quadro generale sullo stato di salute dell’apparato stomatognatico, in modo da formulare una diagnosi corretta e definire il percorso terapeutico più appropriato.
Presso il Poliambulatorio Santachiara eseguiamo anche la teleradiografia del cranio in latero-laterale e in antero-posteriore. La RX del cranio con cefalostato è una radiografia atta a visualizzare le ossa del cranio e il tipo di occlusione (morso) del paziente. Ha una utilità particolare in previsione di trattamenti ortodontici per malocclusioni, morsi inversi, oltre ad una visualizzazione laterale e posteriore del massiccio facciale.
È possibile eseguire anche la radiografia dell’ATM (articolazione temporo mandibolare) in due proiezioni, a bocca chiusa e a bocca aperta, utile proprio nello studio e nella valutazione dell’articolazione tra cranio e mandibola.

Radiografie dentali

Accesso al servizio

Medici specialisti in Radiologia

GESTIONE EMERGENZA CORONAVIRUS:
AVVISO PER TUTTI I NOSTRI PAZIENTI

Data la situazione straordinaria dovuta all’emergenza COVID-19, abbiamo avviato procedure atte a limitare le possibilità di trasmissione del virus. Avvisiamo i gentili pazienti che per accedere in struttura è obbligatorio l’uso della mascherina e la disinfezione delle mani all’entrata.
L’ingresso è consentito a solo 8 persone nella sala d’attesa, alle restanti verrà chiesto di attendere all’esterno della struttura.